Notizie

XXXVI Forum della Fascia Costiera Ligure Tirrenica e del Mar di Sardegna, Genova – Sabato 1 Ottobre 2016

"Il mare: compendio dell’ evoluzione sociale, tecnologica e normativa"

Undici Club dell’area genovese aderenti al Forum hanno assunto l’iniziativa di organizzare questo nuovo appuntamento che riporta la cadenza dei Convegni nella sua normale cornice cronologica.

"Una vita in mare". Ammiraglio Florindo Cerri


Il giorno 9 ottobre 2015 ci ha lasciati l’Ammiraglio Ingegnere Florindo Cerri decano del Comitato Interdistrettuale del Forum. La triste notizia è giunta per l’interessamento delle figlie Francesca e Cinzia alle quali desideriamo rivolgere, oltre al nostro ringraziamento, un segno di sentita ed affettuosa partecipazione per questa perdita che assume un significato particolare anche per il nostro modesto impegno sulle materie che riguardano il mare e la costa.

L’amico Florindo Cerri infatti, oltre ad avere preso attivamente parte, con tutta la sua energia ed il suo entusiasmo, ai lavori del Forum e sottolineando che per questo è stato designato quale Membro di Onore del Comitato Interdistrettuale come appartenente al Distretto Rotary International 2071, ha rappresentato per noi tutti, che abbiamo avuto modo di apprezzarne le qualità umane e professionali, una esemplare e prestigiosa figura di rotariano.

35° Forum della Fascia Costiera


XXXV Forum della fascia costiera ligure tirrenica e del Mar di Sardegna “Gestione e sviluppo delle aree marine protette con l’ausilio delle nuove tecnologie”.

La XXXV edizione del Forum, che si svolgerà nella straordinaria cornice del Golfo di Napoli, dedica la sua attenzione nuovamente, e questa volta in modo esclusivo, all’ambiente ed alla realtà delle aree marine protette. L’incontro interclub ed interdistrettuale, organizzato dal Rotary Club Napoli Castel Sant’ Elmo, viene a collocarsi nell’ampio e talvolta aspro dibattito tra sviluppo economico e tutela, con l’obiettivo di superare razionalmente e lontano dagli ideologismi, le posizioni tipiche dell’ambientalismo d’assalto e degli interessi economici diretti e portatori di limitati benefici generali.

Mediterraneo unito - Marsala, ottobre 2014

“Che il Mediterraneo sia!” Una straordinaria organizzazione e suggestivi momenti anche per gli scenari offerti. Il fattivo contributo del Distretto 2071 con ben 86 rotariani presenti e l’attribuzione di due significative borse di studio: a un israeliano e a una palestinese. 700 le presenze.

Vai alla rassegna stampa del sito del club organizzatore, e fai il download degli articoli legati all'evento usciti sui bollettini e stampa rotariane.

Il ritorno della Concordia

Da un naufragio vergognoso a un’impresa marittima straordinaria
CRONACA DI UNA GIORNATA CONTRO-VENTO

Non c’è stato nessuno show, non ci poteva essere nessuno spettacolo e nemmeno sbavature in questo rientro nel porto di Genova del relitto forse più seguito al mondo. Quel che rimane della “Costa Concordia” è apparso all’alba davanti alla Lanterna e tutto è filato come previsto: nessun errore, non poteva essere altrimenti. A dispetto del vento che soffiava da Nord e del ricordo dello sciagurato inchino eseguito al Giglio.

Rotary National Day: Mediterraneo unito

Marsala, 10/12 ottobre 2014

Nell’accogliere di buon grado l’invito rivolto dal P.I. G. Huang e dal BD Giuseppe Viale, i DG italiani stanno organizzando un evento nazionale, ma di respiro internazionale, nel solco di una nobile tradizione di significative azioni di servizio.

In questo delicato momento storico, sono stati scelti i temi che ruotano attorno al Bacino del Mediterraneo, per dibatterli in un Forum dal titolo “ Mediterraneo Unito”, con gli altri Governatori ed esperti del Mediterraneo. Si discuterà in particolare di: fenomeni migratori e normative correlate; focolai di guerra; salute del mare; blu economy; traffici e rete dei porti; protezione civile, archeologia, turismo ed altri temi di interesse comune. Nel contempo, sarà assegnata una borsa di studio, accogliendo l’offerta formativa dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace Onlus. E sarà pure attuato un programma umanitario e solidaristico, in favore di coloro che un tempo erano considerati come “clandestini”, mentre oggi, dopo la visita del Papa Francesco a Lampedusa, vengono meglio qualificati come “migranti”.

Il prossimo XXXV Forum

Filippo Palizzi “Fanciulla sulla roccia a Sorrento” 1871

Nell’Assemblea dei Club aderenti svoltasi a Napoli lo scorso 16 novembre 2013 (Pre-Forum), alla presenza del Governatore del Distretto 2100 per l’anno rotariano 2013/14 Arch. Maria Rita Acciardi, i Membri del Comitato Interdistrettuale ed i Presidenti dei Club aderenti presenti all’incontro hanno deliberato unanimemente che il prossimo XXXV Forum verrà organizzato dal R.C. Napoli Castel Sant’Elmo e dai Club partenopei che si dichiareranno pronti a partecipare all’iniziativa.

Il tema, illustrato dal Past President del Club proponente Prof. Giorgio Budillon oceanografo e fisico dell’atmosfera, sarà “Gestione e sviluppo delle aree marine protette con l’ausilio delle nuove tecnologie”.

Forum nazionale del Rotary italiano: “Mediterraneo Unito”

Nei giorni 10-12 ottobre 2014 si svolgerà a Marsala (TP) il Forum nazionale dei Distretti italiani del R.I. avente per tema il “Mediterraneo Unito”.

L’iniziativa, che trova la convinta adesione del Presidente Internazionale Gary C.K. HUANG alla proposta dei Governatori italiani, è dettata dall’evidente stato di crisi dei rapporti internazionali specialmente tra i paesi della costa nord dell’Africa e dalla necessità di favorire con ogni sforzo la cessazione dei focolai di guerra e di guerra civile ormai attivi da troppo tempo.

Lo stato di sofferenza ed il martirio delle popolazioni coinvolte non può e non deve protrarsi oltre.

La pressione dell’immigrazione indotta da questi eventi sta rischiando intanto di produrre una crisi profonda anche tra chi ha promosso e sostenuto il programma Mare Nostrum.  La circostanza è aggravata dallo stato di crisi economica in particolare italiano e dalla improduttiva riflessività dell’Europa.

SOLBAT e il Forum della Fascia Costiera per la Sardegna alluvionata

Per la Sardegna: aiuto tempestivo, diretto ed efficace

Lo stato del nostro territorio nazionale e le modifiche climatiche determinano sempre più frequentemente la dichiarazione dello stato di emergenza per le popolazioni colpite da disastri di origine naturale: terremoti, frane, alluvioni, ecc.. Se per un istante è consentito fare astrazione dal ruolo fondamentale della Protezione Civile in queste materie di specifica competenza e soffermarci invece sulla funzione svolta più direttamente dai cittadini singoli od organizzati in gruppi più o meno consistenti e diversamente strutturati si  deve considerare che il pratico esercizio della solidarietà produce modalità ben differenziate di intervento specialmente se si considerano le attività di raccolta fondi economici, le modalità di corrivazione delle risorse, le finalità e l'erogazione effettiva degli aiuti.

Dal Mare il futuro della Terra. Per una nuova politica dei trasporti

"Dal Mare il futuro della Terra. Per una nuova politica dei trasporti"

Sabato .20 aprile, ore 15.00, Gaeta, Area Forum - Yacht Med Festival

Può il mare, inteso come insieme del mondo industriale che ruota intorno al mare, essere portatore e leader di una nuova visione trasportistica del nostro Paese?

É possibile immaginare una politica dei trasporti che non si limiti all'analisi stantia e ripetuta delle criticità dell'ultimo miglio, ma che sappia invece prendere spunto, ed anzi originare, dall'esperienza, dall'antica tradizione e dalle ultime novità tecnologiche dello shipping?

Ed al contrario, può il nostro Paese continuare a "dimenticare" la sua naturale, necessaria marittimità?

Può la nostra governance proseguire la sua azione nell'evidente paradosso di una cronica assenza di cultura marittima e di una vecchia politica complessiva dei trasporti del Paese, pensata e disegnata, ancora oggi, soprattutto in base alle sole logiche (industriali) dell'autotrasporto?

Queste alcune delle domande che l'Istituto Italiano di Navigazione vuole porre al centro della riflessione sabato 20 aprile in un seminario tecnico e vivace, aperto agli spunti del pubblico, all'apertura dello Yacht Med Festival di Gaeta, facendo leva sulle suggestioni e l'esperienza professionale vissuta dei relatori che si avvicenderanno al tavolo, coordinati da Luca Sisto, Presidente Vicario dell'IIN e Caposervizio politica dei trasporti di Confitarma.

Ambiente marino e diporto sostenibile


Appunti di cultura ambientale per i diportisti

La Lega Navale Italiana a cura di Alessandro Ronca ha pubblicato un utile ed interessante opuscolo destinato ai diportisti nautici i quali talvolta non conoscono o dimenticano il rispetto dovuto all'ambiente nel quale trascorrono le loro ore più belle in libertà.

Seguici su



Contatti

E-Mail: